Deprecated: Function get_magic_quotes_gpc() is deprecated in /home/customer/www/ondinagenerali.it/public_html/wp-content/plugins/wpml-string-translation/inc/functions.php on line 22

Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/customer/www/ondinagenerali.it/public_html/wp-includes/theme.php on line 2360

Deprecated: Function get_magic_quotes_gpc() is deprecated in /home/customer/www/ondinagenerali.it/public_html/wp-includes/formatting.php on line 4798

Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/customer/www/ondinagenerali.it/public_html/wp-content/themes/Divi/includes/builder/functions.php on line 2583

Deprecated: Function get_magic_quotes_gpc() is deprecated in /home/customer/www/ondinagenerali.it/public_html/wp-includes/formatting.php on line 4798
I migliori 10 Coworking a Roma - Ondina

Molti lo considerano come la nuova moda esplosa nel mondo del lavoro, destinata prima o poi ad esaurirsi; eppure il coworking non sembra essere solo un fenomeno passeggero, bensì una realtà in crescita che continua a svilupparsi sempre di più.

Tutti lo nominano e tanti ne parlano, ma nella sostanza di cosa si tratta?

Brad Neuberg, un programmatore informatico della California, fondò nel 2005 il San Francisco Coworking, un modello di lavoro che aveva l’intento di creare:

  • Uno spazio per condividere servizi e connessioni con altri professionisti
  • Una soluzione per professionisti freelance che non riuscivano a sostenere i costi di un posto di lavoro proprio
  • Una vera opportunità di business

Sarebbe riduttivo definire il coworking solo come un luogo in cui subaffittare stanze con delle connessioni, poiché il suo potenziale è di gran lunga maggiore: si tratta di uno spazio di incontro che permette la creazione di sinergie, la contaminazione fra persone e offre la possibilità a professionisti e startupper di fare networking.

Oggi il coworking è un fenomeno di portata mondiale: non soltanto negli Stati Uniti, ma anche in Europa i suoi numeri sono davvero interessanti.

In Italia i primi spazi sono stati aperti tra il 2008 e il 2010 e si sono sviluppati per lo più nelle metropoli: la prima è Milano, città che ha registrato la presenza di circa 47 uffici condivisi, seguita da Roma, dove se ne contano poco più di 20.

Questo nuovo modo di vivere il lavoro porta con sé tanti vantaggi, tra cui il fatto di poter disporre del proprio tempo; è importante concedersi un’ora di svago, magari facendo sport, per ricaricare le energie e le idee, senza l’ansia di dover timbrare un cartellino che ci sottopone, inevitabilmente, a dei vincoli d’orario da rispettare.

I migliori coworking a Roma nord

Maple

Nel quartiere Trionfale, il Maple è un’agenzia di consulenza per design e innovazione con servizi di mentorship, che offre sei postazioni per il coworking e una sala riunioni dotata di proiettori.

I servizi messi a disposizione sono diversi:

  • Hosting/housing ai server di sviluppo
  • Stampa a colori e plotter da taglio
  • Postazione per montaggio audio/video
  • Sala e apparecchiature per la registrazione di audio e video
  • Laboratorio per realizzare prototipi e lavorazioni di oggetti in legno, plastica e metallo

Il giardino esterno permette, durante la bella stagione, di lavorare all’aria aperta e farsi ispirare dalla natura. Inoltre, per chi ne ha bisogno, è possibile richiedere un furgone per trasporti di piccole dimensioni e due biciclette per eventuali spostamenti all’interno della zona.

Dove: Via Bruno Serotini, 89

Orari: 10.00 – 18.00 dal lunedì al venerdì. Sabato e domenica chiuso.

Sito web: Maple.it

Talent Garden Roma – Poste Italiane

Talent Garden Poste Italiane è situato in uno storico edificio delle Poste nel quartiere di Roma Prati e ospita una community di strartup e professionisti dell’innovazione digitale, specializzati nel web marketing e nel settore della comunicazione.

Il campus, nato dalla partnership con Poste Italiane, è tra gli spazi di coworking più noti a Roma nord e ha come obiettivo quello di aiutare i professionisti a sviluppare la creatività per accrescere il proprio business.

Tra i servizi disponibili troviamo:

  • Spazi di smart working
  • Fablab
  • Area relax
  • TAG Cafè
  • Location per eventi
  • Aule e sale riunioni

Tag è il luogo ideale per dare forma e spazio alle nuove idee, sia per la vasta offerta formativa dell’Innovation School, ma anche grazie alle opportunità di networking che si generano tra i coworker e, agli eventi che periodicamente vengono organizzati all’interno del campus.

Dove: Via Giuseppe Andreoli, 9

Orari: Sempre aperto

Sito web: Talentgarden.org

Bside

Ambiente creativo, dinamico e coinvolgente a due passi da Roma Prati. Bside è l’alternativa al lavoro da casa, in cui creativi o startupper cercano stimoli e concentrazione per sviluppare al meglio le idee e svolgere al massimo il proprio lavoro.

Le possibilità di incontro sono concrete proprio perché Bside si trova accanto a Pick Center, uno storico spazio che da anni ospita aziende, società, piccole e medie imprese a cui offre uffici arredati e sale per riunioni e corsi di formazione.

Si può scegliere fra due diverse tipologie di postazioni:

  • Coworking nomad, che prevede la sistemazione in scrivanie condivise
  • Coworking resident, con scrivanie assegnate e riservate

Qualsiasi sia la modalità della postazione scelta, gli ospiti potranno usufruire della connessione internet, di un’area relax e una snack area, oltre che spazi per eventuali riunioni di lavoro o corsi di formazione.

Dove: Via Boezio, 4c

Orari: 8.30 – 19.30 dal lunedì al venerdì. Sabato e domenica chiuso.

Sito web: Bside.pickcenter.it

Cowalking

Per tutti gli smart worker, i freelance e le startup di Talenti, un luogo di tranquillità e condivisione dove si può dare sfogo ai propri progetti e costruire idee di business vincenti.

Gli spazi ben organizzati e le sale riunioni dotate di schermo, lavagne e climatizzatori offrono la possibilità di svolgere tante attività diverse, tra cui videoproiezioni, meeting e corsi formativi, in qualsiasi periodo dell’anno.

L’abolizione dell’isolamento causato dal lavoro individuale è la missione di questo spazio. Per questo, pur di raggiungere l’obiettivo, Cowalking ha pensato di soddisfare anche le necessità più disperate, con la creazione di una piccola area giochi all’ingresso, pronta ad accogliere i piccoli ospiti, figli dei coworker.

I prezzi di Cowalking, pur variando in base alle esigenze di ognuno, sono assolutamente contenuti: la scelta, infatti, è quella di rendere gli uffici accessibili a chiunque, evitando esclusioni di carattere economico.

Dove: Via Ugo Ojetti, 41

Orari: 9.00 – 18.00 dal lunedì al venerdì; 9.00 – 00.00 il sabato e la domenica

Sito web: Cowalking.it

I migliori coworking a Roma centro

Corte

Non soltanto condivisione del luogo di lavoro, ma anche del modo di intenderlo: è questo il credo che ha ispirato i fondatori di Corte.

Nel Rione Esquilino, un luogo dove la contaminazione delle reciproche competenze è percepita come un acceleratore spontaneo di progetti innovativi e di idee ad alto potenziale.

Chiunque può entrare a far parte di questa realtà, che ha come obiettivo la creazione di un modello di agenzia ibrida e iper-specializzata; servono soltanto pochi, ma giusti, requisiti: un curriculum vitae qualificato e la predisposizione alla collaborazione con gli altri, supportata, di tanto in tanto, anche da un sorriso.

In piena coerenza con lo spirito che ha portato alla creazione di questo spazio, è possibile scegliere il livello di partecipazione desiderato:

  • Consigliere: si tratta di una postazione fissa h24, 7 giorni su 7. I consiglieri avranno un accesso illimitato alle attrezzature e alle sale riunioni, uno spazio libreria personale e un profilo personale sul sito web di Corte. Inoltre, per loro sarà possibile anche partecipare alle riunioni del consiglio di Corte.
  • Alleato: la postazione è mobile e fruibile negli orari di Corte. L’uso delle attrezzature è da concordare in base alle esigenze, mentre la sala riunioni può essere utilizzata per un massimo di 24h comprese in un pacchetto complessivo di 120 ore al mese.
  • Avventore: per chi sceglie questo livello di partecipazione, la postazione mobile e la sala riunioni sono fruibili negli orari di Corte sulla base di un pacchetto che può variare dalle 60 alle 90 ore. In particolare, la sala riunioni può essere utilizzata per un massimo di ore che ammonta a 12 e l’uso delle attrezzature deve essere concordato in base alle specifiche esigenze.
  • Ramingo: unico caso in cui la tariffa viene calcolata giornalmente, il ramingo ha una postazione mobile e la sala riunione fruibili in modo saltuario. La rete wireless è disponibile per un tempo limitato, mentre è prevista la possibilità di avere contatti professionali con gli altri membri presenti in sede.

Dove: Piazza Dante, 3

Orari: da definire in base al livello di partecipazione

Sito web: Benvenutiacorte.it

OM the Spot

Luogo di coworking e spettacolo, situato nell’ex studio di Mario Schifano, OM The Spot è un open space che mantiene un legame con le basi artistiche dell’edificio e del quartiere che lo ospita, Trastevere.

Le ampie vetrate, attraversate dalla luce del sole che riempie le stanze, e l’intimo cortile interno con un grande albero di avocado fanno di questo posto la location ideale per mostre, eventi, presentazioni e set cinematografici.

Alimentare lo scambio condiviso di idee e di esperienze è l’intento del Work Spot, che mette in relazione persone affini che vogliono collaborare, essere ispirate e mostrare i frutti del loro spirito creativo.

Un ambiente stimolante, dove mondi diversi come quello della moda, del design o della pubblicità si incontrano, contaminano e sperimentano, producendo idee brillanti.

Lo spazio a doppia altezza è completo di tutte le strutture per ufficio, comprese le sale riunioni, con un accesso alla cucina e al cortile esterno.

Dove: Via delle Mantellate, 15/A

Sito web: omthespot.com

I migliori coworking a Roma est

Impact hub

Nel cuore di San Lorenzo, il quartiere universitario per eccellenza, dove l’aperitivo post lezione è una consuetudine ormai radicata, nasce un progetto sui generis che prende il nome di Impact hub.

Non un semplice coworking, ma uno spazio esteso in diverse città, da Melbourne a Roma, che mira a creare una rete globale con l’intento di supportare progetti di innovazione sociale.

Per quanto riguarda gli spazi e i tempi concessi, si va dall’Hub Net, che permette l’accesso all’area pubblica dello spazio e anche al social network Hub Net, con lo scopo di mettere in contatto fra di loro tutti gli hubber del mondo, fino agli Anchor Desk, che garantiscono una scrivania fissa senza limiti di tempo, cassetta postale, armadietto privato e sala riunioni in affitto inclusa.

Per entrare a far parte di questa community di hubber basterà compilare un form online al quale succederà un incontro con i responsabili per verificare la presenza di obiettivi comuni.

Dove: Viale Scalo San Lorenzo, 67

Sito web: rome.impacyhub.net

L’alveare

Le donne sono una vera forza della natura e L’alveare ne è la prova tangibile: nato da un’idea di Città delle mamme, associazione di volontariato attiva dal 2009, questo coworking con spazio baby è il risultato della Call for social ideas promossa da Italia Camp e Unicredit.

I locali, che si trovano nel quartiere di Centocelle, sono stati concessi in convenzione dal Comune di Roma Capitale attraverso il Dipartimento promozione, sviluppo e riqualificazione delle periferie.

Primo esempio di welfare urbano che integra al coworking un servizio educativo innovativo, l’alveare permette a tutti i neogenitori di tornare a lavorare subito dopo la nascita del proprio bambino. Dalla mattina e fino alle 16 lo spazio baby è un servizio educativo coordinato da professioniste, mentre nel pomeriggio e nei week end ospita diverse attività quali il teatro, laboratori di inglese o di manualità, psicomotricità e massaggio infantile.

Una delle principali mission dell’alveare è quella di conciliare la voglia di tante donne di avere un figlio e concretizzarla, con quella di continuare a svolgere il proprio lavoro, perché spesso il mercato attuale rende difficile l’intreccio dei due bisogni.

Tutto questo non esclude la possibilità per i papà, ma anche per coworker senza bambini di entrare a far parte della community, perché lo spazio baby è stato pensato come un servizio integrato, ma non escludente.

Dopo il tradizionale sistema competitivo, largo, dunque, alla collaborazione che produce più valore sociale ed economico e favorisce l’arricchimento delle persone.

Dove: Via Fontechiari, 35

Sito web: lalveare.it

I migliori coworking a Roma sud

DireurLab

Un open space con 15 postazioni di lavoro dove la condivisione, il contatto diretto con le grandi aziende e gli eventi di networking e formazione sono all’ordine del giorno.

DireurLab non è soltanto uno spazio di coworking, ma una vera e propria business factory, che si impegna costantemente a fornire ai propri startupper forme concrete di sostegno, attraverso un supporto costante di consulenti specializzati in:

  • Progettazione e realizzazione
  • Brevetto
  • Ricerca dei finanziamenti
  • Redazione di un business plan
  • Consulenza legale e amministrativa

Nato nel 2013, DireurLab fa anche parte del “cenacolo della creatività” ideato dal direttore generale di Federlazio Luciano Mocci. Si tratta del primo centro di coworking green della Capitale, che mette a disposizione dei professionisti aree di networking outdoor, delimitate da siepi di alloro dove è possibile svolgere la propria attività immersi nel verde dei giardini.

Millepiani

Una comunità articolata, dove imprese e lavoratori autonomi hanno la possibilità di esprimersi, senza restare nell’individualità, di scambiarsi informazioni o prestazioni professionali.

Dal 2014, nel Municipio VIII, l’Associazione no profit Millepiani ha realizzato uno spazio di coworking, che mette a disposizioni postazioni per professionisti, tra cui freelance e startupper, ma anche studenti che vogliono concretizzare delle idee senza dover sostenere costi di ufficio esagerati.

Inoltre, per rafforzare l’identità dello spazio come una comunità accessibile, è stata avviata un’attività di co-projecting: lavoratori indipendenti o gruppi di professionisti possono condividere dei progetti e cercare, proprio all’interno della community, risorse e supporti alla stesura del progetto stesso.

In questo modo si realizza in pieno uno dei prinicipi su cui si fonda il “coworking di seconda generazione”: l’accessibilità.

Oltre agli spazi fisici dove poter svolgere il proprio lavoro, sono a disposizione della community servizi di comunicazione, promozione, pubbliche relazioni e la possibilità di realizzare eventi (anche culturali) negli orari stabiliti dall’Associazione.

I residenti del Municipio VIII e gli studenti tra i 18 e i 25 anni godono di particolari agevolazioni, mentre per tutti è attiva una piattaforma online che ha l’obiettivo di dare visibilità ai coworker e ai loro progetti.

Dove: Via N. Odero, 13

Sito Web: www.millepiani.eu

Pin It on Pinterest

Share This