Deprecated: Function get_magic_quotes_gpc() is deprecated in /home/customer/www/ondinagenerali.it/public_html/wp-content/plugins/wpml-string-translation/inc/functions.php on line 22

Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/customer/www/ondinagenerali.it/public_html/wp-includes/theme.php on line 2360

Deprecated: Function get_magic_quotes_gpc() is deprecated in /home/customer/www/ondinagenerali.it/public_html/wp-includes/formatting.php on line 4798

Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/customer/www/ondinagenerali.it/public_html/wp-content/themes/Divi/includes/builder/functions.php on line 2583

Deprecated: Function get_magic_quotes_gpc() is deprecated in /home/customer/www/ondinagenerali.it/public_html/wp-includes/formatting.php on line 4798
Roma a Aprile 2020: una primavera di eventi imperdibili - Ondina

Eventi sportivi ad aprile a Roma

Roma Appia Run 2020

Il 60esimo anniversario delle Olimpiadi di Roma e l’epica vittoria di Abebe Bikila, famoso per aver corso a piedi nudi per tutta la durata della gara, sono celebrati con un’edizione speciale dell’Appia Run, giunta ormai all’edizione numero 22.

A livello mondiale, si tratta di una gara davvero unica nel suo genere: viene disputata su 5 pavimentazioni diverse quali asfalto, sampietrino, sterrato, basolato lavico e la pista dello Stadio Nando Martellini alle Terme di Caracalla, che mettono a dura prova tutti i partecipanti.

Stimolante e coinvolgente, l’Appia Run ha già raggiunto un numero altissimo di iscritti e si compone di quattro prove di diversa difficoltà:

  • Agonistica, con un percorso di ben 14 km riservato solo ai tesserati FIDAL, Enti di promozione Sportiva riconosciuti dal CONI e ai possessori della RUN CARD;
  • Non competitiva, aperta a tutti, dove i partecipanti dovranno percorre una distanza di 14 km;
  • Non competitiva, aperta a tutti, il cui percorso più breve (solo 5 km) darà modo anche ai “meno atletici” di vivere questa esperienza;
  • Il Fulmine dell’Appia, un insieme di prove di velocità sulla Pista dello Stadio delle Terme di Caracalla, completamente riservate a bambini e ragazzi dai 3 ai 16 anni.

Il percorso sarà impegnativo, ma estremamente affascinante, con la partenza da via San Gregorio per procedere poi lungo la suggestiva Appia Antica, lo splendido scenario di via Metella e via Appia Pignatelli, il vicolo di Sant’Urbano e via della Caffarella, fino ad arrivare allo Stadio delle Terme di Caracalla.

Il 18 e il 19 aprile lo sport si fonde con la straordinaria bellezza di Roma antica, dando vita ad una gara che non farà solo bene al fisico, ma anche al cuore.

Rome E – Prix 2020

Tornano a scaldarsi i motori sulle strade di Roma per un’altra gara del Campionato ABB FIA Formula E.

La terza edizione dell’E – Prix di Roma accenderà i suoi riflettori alle ore 7.00 del prossimo 4 aprile: molte attività in programma, tra cui le sessioni ufficiali di prova a partire dalle 8.00 e quelle di qualifica della Formula E dalle ore 9.00.

L’inizio vero e proprio della gara è fissato per le 14.00, mentre dalle 16.00 è previsto l’I – Pace eTrophy di Jaguar.

Non sarà soltanto uno spettacolo da vedere, ma anche un momento di partecipazione condivisa; nel corso della giornata si potrà accedere, infatti, all’Allianz E Village, una vera e propria “casa” pensata per intrattenere tutti gli appassionati del campionato durante l’evento e, alla Gaming Arena, dove sarà possibile sfidare i piloti di Formula E con dei veri e propri simulatori.

La visione della gara sarà resa ancora più piacevole dalle aree ristoro all’interno dei parchi, da dove i partecipanti potranno godere di una parziale visuale del circuito dell’Eur.

Per tutti coloro che non potranno esserci fisicamente, ci pensa la televisione! La tappa italiana, infatti, sarà trasmessa in diretta su Italia1 a partire dalle ore 13.00 e verrà inoltrata a più di 180 paesi del mondo.

Eventi turistici ad aprile a Roma

Cirque du Soleil. Totem

Uno Show inedito, un viaggio nella storia dell’umanità ricco di fascino e suggestione.

Totem, scritto e diretto dal regista di fama mondiale Robert Lepage, è il nuovo spettacolo del Cirque du Soleil che approda a Roma a sedici anni dall’esordio in Italia dell’acclamato show Saltimbanco.

Un’isola deserta che evoca la forma di una tartaruga: è questa l’ambientazione scelta per ripercorrere le principali tappe dell’evoluzione della specie umana.

Dagli anfibi fino al desiderio dell’uomo di riuscire a volare, tutto viene raccontato attraverso esibizioni acrobatiche che terranno il pubblico col fiato sospeso.

I personaggi descritti sono archetipi che mettono in scena le costanti domande esistenziali sulla vita, i sogni nascosti e le infinite possibilità dell’essere umano.

Uno spettacolo bello da vedere, ma assolutamente da capire, poiché esplora in modo profondo il progresso della specie in relazione all’ambiente circostante, la continua ricerca di un equilibrio che puntualmente viene destabilizzato dalla curiosità dell’uomo che lo spinge sempre più lontano, più veloce e più in alto.

Totem è innovativo e all’avanguardia, grazie all’utilizzo di tecnologie super avanzate e videomapping, capaci di ricreare effetti ottici straordinari e generare proiezioni che interagiscono perfettamente con tutti i movimenti dei 48 artisti fra acrobati, attori, musicisti e cantanti.

A qualcuno piace classico

Appassionati di cinema d’autore, al rapporto!

Il Palazzo delle Esposizioni ospita fino a maggio la rassegna cinematografica A Qualcuno Piace Classico, giunta ormai alla sua nona edizione, che prevede un programma decisamente più ricco del solito.

15 irrinunciabili capolavori in pellicola 35 mm in cui tuffarsi per un viaggio a ritroso nel tempo, alla scoperta di autori che hanno fatto la storia del cinema.

La manifestazione è a ingresso gratuito, fino a esaurimento posti, e si compone di un programma per nulla banale, dove la straordinaria commedia Mancia competente da cui emerge tutta l’eleganza dello stile del maestro Ernst Lubitsch , è un esempio della selezione mirata con cui sono state scelte le pellicole.

I titoli che rappresentano la Hollywood dei tempi d’oro sono I dannati e gli eroidi John Ford, tra i primi western con un eroe afroamericano, e La tua bocca brucia, con un cast d’eccezione dove spiccano i nomi di Marilyn Monroe, in uno dei ruoli più tormentati della sua carriera, e un’emergente Anne Bancroft.

Tra tanti capolavori, non possono mancare quelli del cinema muto come Mikael , del danese Dreyer, accompagnato dal vivo al pianoforte dal Maestro Antonio Coppola; inoltre, non può non essere menzionato l’intramontabile Il Vangelo secondo Matteo di Pasolini e La legge del desiderio di Almodovar, dove nel cast non può assolutamente mancare la presenza di Antonio Banderas.

Vanno di certo segnalati uno dei polizieschi più riusciti di sempre, ovvero Il braccio violento della legge di William Friedkin, Danton di Andrej Wajda, interpretato in maniera ineccepibile da Gerard Depardieu e, Porci e corazzate di Shoei Imamura, registra esponente del cinema giapponese degli anni ’60,la cui pellicola è stata scelta per rappresentare il cinema extraeuropeo.

A chiudere la rassegna uno dei più grandi geni mai esistiti, Woody Allen, che allieterà il pubblico con uno dei film più famosi della sua maturità, Hannah e le sue sorelle.

Mostre ad aprile a Roma

Civis Civitas Civilitas – Mercati di Traiano

Aperta al pubblico già dal 21 dicembre 2019, al Museo dei Fori Imperiali, sarà possibile trascorrere un pomeriggio all’insegna del viaggio negli spazi e negli edifici pubblici delle città dell’impero romano.

I plastici in gesso dei monumenti antichi del Museo della Civiltà Romana che danno vita all’intera mostra appartengono quasi tutti a Italo Gismondi, che li realizzò nel 1937 per la Mostra Augustea della Romanità.

Una mostra dedicata alle relazioni fra cittadini, cittadinanza e civiltà e che ruota attorno a sette grandi temi:

  • Gli spazi pubblici (fori, curie, capitolia e templi)
  • L’acqua nel decoro della città (fontane, ninfei e terme)
  • Lo spettacolo (teatri e anfiteatri)
  • Il trionfo, l’onore e il passaggio (archi trionfali e onorari, porte urbiche)
  • Il commercio (mercati)
  • La memoria individuale, familiare e dello Stato (sepolcri e monumenti
  • Le infrastrutture (ponti, acquedotti, cisterne, castelli di distribuzione dell’acqua)

Per un’esperienza che appaghi non solo gli occhi ma anche la conoscenza, ad accompagnare il percorso espositivo vi sono diversi testi antichi ovviamente legati ai temi trattati, esplicati dalle voci narranti dei loro autori o dei loro destinatari; la lettera di Seneca ad un suo amico ne è un interessante esempio che descrive la vivace ambientazione delle terme.

Architettura, silenzio e luce. Louis Kahn nelle fotografie di Roberto Schezen

Quando si uniscono l’estro di un architetto statunitense di origine estone con gli spazi del primo Museo nazionale di architettura in Italia, il MAXXI, il risultato è una mostra interamente dedicata a Louis Kahn, attraverso l’obiettivo di Roberto Schezen.

Roma è il centro dell’ispirazione di Kahn: le opere del passato insieme a quelle dell’architettura romana e rinascimentale stimolano in lui un nuovo modo di concepire l’architettura monumentale.

Una gran parte della carriera del milanese Roberto Schezen, fotografo di architettura storica e contemporanea, è dedicata a ritrarre gli edifici progettati da Kahn, ma anche i lavori di Adolf Loos e la Vienna della Secessione, monumenti italiani, gli antichi templi del Messico, i palazzi, i castelli e le ville in Europa e America.

Si tratta dunque di un connubio unico quanto straordinario, che regala una serie di immagini suggestive, dai positivi stampati dall’autore ai sali d’argento, ai negativi di grande formato, fino alle diapositive a colori e che coniuga due brillanti interpretazioni in un percorso espositivo che abbraccia felicemente il taglio classico di Kahn con quello più audace di Schezen.

Concerti ad aprile a Roma

Rocco Hunt

In autunno ci ha fatto divertire con il suo grande successo “Ti volevo dedicare”, entrato nella Viral 50 Global di Spotify, cantata insieme a J-Ax e i Boomdabash, ora è in radio con il nuovo singolo “Se tornerai” insieme a Neffa.

“Libertà”, questo è il nome del suo album che, alla prima settimana dalla sua uscita, ha conquistato subito il primo posto della classifica dei dischi più venduti della settimana e ci è rimasto per i 21 giorni successivi.

Oggi Rocco Hunt è uno dei cantanti più amati del panorama musicale italiano e i suoi concerti sono eventi di grande divertimento e partecipazione.

Il 4 aprile 2020 il suo Libertà Tour sbarcherà a Roma, all’Altlantico, dove è pronto a fare scatenare, cantare ed entusiasmare migliaia di fan con le sue canzoni.

Le Vibrazioni

Sei pronto ad ascoltare i migliori successi delle Vibrazioni in una chiave totalmente inedita?

Uno spettacolo emozionante, che propone nuovi arrangiamenti realizzati ad hoc dal Maestro Beppe Vessicchio, per rendere canzoni intramontabili come “Giulia” e “Vieni da me” ancora più speciali.

Tra i brani proposti durante il concerto del 4 aprile, all’Auditorium Parco della Musica, dal nome “Le Vibrazioni in orchestra di e con Beppe Vessicchio” anche l’ultimo singolo “L’amore mi fa male”, che unisce il caratteristico sound rock del gruppo milanese con sonorità latine tipicamente estive, e che verrà vestito di altri strumenti per l’occasione.

Pin It on Pinterest

Share This