Deprecated: Function get_magic_quotes_gpc() is deprecated in /home/customer/www/ondinagenerali.it/public_html/wp-content/plugins/wpml-string-translation/inc/functions.php on line 22

Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/customer/www/ondinagenerali.it/public_html/wp-includes/theme.php on line 2360

Deprecated: Function get_magic_quotes_gpc() is deprecated in /home/customer/www/ondinagenerali.it/public_html/wp-includes/formatting.php on line 4798

Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/customer/www/ondinagenerali.it/public_html/wp-content/themes/Divi/includes/builder/functions.php on line 2583

Deprecated: Function get_magic_quotes_gpc() is deprecated in /home/customer/www/ondinagenerali.it/public_html/wp-includes/formatting.php on line 4798
Roma a Febbraio 2020: un inverno di eventi imperdibili - Ondina

Eventi sportivi a febbraio a Roma

Corsa del ricordo 2020

Un capitolo drammatico della storia, che viene commemorato il 9 febbraio, nel Giorno del Ricordo, anche attraverso la voce universale dello sport: la Corsa del Ricordo. È la gara podistica giunta alla sua settima edizione, che si svolge in onore di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo degli istriani, dei fiumani e dei dalmati italiani dalle loro terre, nel corso della seconda guerra mondiale e nell’immediato dopoguerra.

Un momento di grande valore che ASI Roma organizza ogni anno e che si svolge simbolicamente nel quartiere Giuliano – Dalmata di Roma, luogo in cui si trasferirono le famiglie degli esuli italiani e dove ancora oggi risiedono molti dei loro eredi.

Il percorso scelto per la gara è un tracciato molto impegnativo, che parte e arriva in via Oscar Sinigaglia, proprio dove si trova il monumento commemorativo, davanti al quale i vincitori vengono premiati in presenza sia delle autorità che dei campioni del passato.

La Corsa del Ricordo è un appuntamento ormai tradizionale molto apprezzato dai runners, affiancato da una gara di 3 km non competitiva a cui si può partecipare camminando, marciando o correndo seguendo il proprio passo, per il semplice piacere di vivere insieme una giornata all’insegna dello sport, che senza dubbio è lo strumento più adatto a trasmettere messaggi di unione e solidarietà.

Rock & Run 2020

A distanza di una settimana a Roma si torna a correre!

Una domenica che si può trascorrere in compagnia dello sport, chiudendo il weekend di San Valentino all’insegna della salute.

Il 16 febbraio infatti torna a Roma la manifestazione podistica “Rock and Run”, organizzata da RRM Run Race Management e giunta ormai alla nona edizione. Si tratta di una corsa “rock”, con lo scopo di diffondere buon umore, permettendo alle persone di sprigionare energia ed esprimere al massimo le potenzialità del corpo e della mente.

La distanza da percorrere sarà di 14 km, con due giri da 7 km l’uno che si svolgeranno lungo un percorso pianeggiante completamente chiuso al traffico. La meravigliosa Pineta di Castel Fusano è lo scenario che farà da sfondo all’evento sportivo, con i suoi 1.100 ettari di verde che separano la Città dal mare, ricchi di pini e lecci centenari.

Anche qui, come per tante altre gare, è previsto un percorso ridotto per runners non professionisti, ma comunque amanti delle attività all’aperto: si tratta della corsa non competitiva di 7 km, da completare correndo o camminando a passo libero, che partirà alla coda della gara competitiva e offrirà ai partecipanti la possibilità di godere delle bellezze del paesaggio con molta più calma.

Guinness 6 Nations Rugby 2020

Per tutti gli appassionati del rugby e della sua palla ovale, sta tornando il torneo più antico e prestigioso dell’emisfero nord: il Guinnesss Six Nations.

Un campionato che vede le sei nazionali più forti d’Europa affrontarsi per un mese e mezzo nei maggiori stadi di sei diverse capitali e che vanta una lunga storia.

Nasce, infatti, come Home Nations Champions nel 1883, in quanto disputato dalle 4 nazionali delle isole britanniche (Galles, Scozia, Inghilterra e Irlanda).

A partire dalla metà del Novecento, inizia a diffondersi, allargando i propri confini: negli anni ’50 si unisce la Francia, mentre a partire dagli anni 2000 è l’Italia a farvi ingresso.

Il primo febbraio si accendono i riflettori della XXI edizione del torneo, che debutta a Cardiff con il match tra Italia e Galles, la squadra più vittoriosa del Six Nations con ben 39 vittorie all’attivo; la terza giornata, sabato 22 febbraio, vede l’Italia affrontare in casa la squadra scozzese, davanti al proprio pubblico che la sosterrà dagli spalti dello Stadio Olimpico.

Italiani e stranieri si troveranno a tifare, gioire e soffrire insieme per le rispettive nazionali: risultato a parte, sarà un’occasione unica per respirare un’atmosfera incredibile, immersi nello sport, quello autentico, fatto di colori e tanto divertimento, e per condividere il terzo tempo.

Eventi turistici a febbraio a Roma

Visita guidata all’Insula dell’Ara Coeli

Un permesso speciale che offre un’opportunità unica e imperdibile.

Dal 2 febbraio e fino al 23, torna ad essere visitabile uno degli esempi più straordinari di antica insula romana, una tipologia edilizia che ricorda un condominio nel cuore della città: l’Insula dell’Ara Coeli.

L’edificio si trova alle pendici del Campidoglio e rappresenta un reperto prezioso in quanto risparmiato dai lavori di demolizione effettuati negli anni ’30.

Composto da almeno 5 piani, ancora oggi conservati, al primo piano presenta le tabernae, che si aprono su un cortile circondato da un portico a pilastri.

Queste, probabilmente utilizzate come botteghe, comunicavano direttamente con gli ambienti sovrastanti, costituiti da numerosi appartamenti via via sempre più stretti, fino ad arrivare all’ultimo piano.

La visita guidata, condotta da archeologi specializzati, condurrà alla scoperta di questo luogo affascinante, che nasconde una Roma sotterranea fino ad oggi rimasta inaccessibile al pubblico.

Un’ora da trascorrere immersi nella storia, in uno dei pochi esempi ben conservati di questo tipo di architettura romana, che, per la sua straordinarietà, rappresenta un’occasione dal valore inestimabile.

Passeggiata dall’isola Tiberina al Ghetto Ebraico

Quando una città ha così tanto da offrire, una passeggiata in pieno inverno può scaldare più di una in pieno agosto!

L’Isola Tiberina, celebre per aver ospitato in epoca repubblicana il Tempio di Esculapio, dio greco della medicina, con la sua posizione al centro del fiume, è il punto di partenza di questa esperienza dall’atmosfera magica e sublime.

Attraversando Ponte Fabricio, costruito nel 62 a.C. dal Curator Varium Lucius Fabricius e ancora oggi perfettamente integro, si passa dentro la “piccola città nella città”: il Ghetto ebraico.

Nonostante la sua posizione centralissima, il Ghetto è una meta turisticamente poco conosciuta e decisamente “di nicchia”, insieme alla sua offerta gastronomica ebraica romanesca kosher.

La visita del quartiere si snoda nell’area occupata, a partire dal XVI secolo, dagli ebrei provenienti non soltanto da altre zone di Roma, ma da tutta Italia e in fuga dalla Spagna, e offre la possibilità di immergersi all’interno di un contesto suggestivo e toccante.

Fu la bolla di Papa Paolo IV del 1555, in un clima di decisa reazione alla Riforma Protestante e di grande inasprimento verso tutte le correnti disgregatrici della Chiesa, a costituire il Ghetto di Roma, dove le condizioni di vita erano più che disumane e che fu l’ultimo ad essere abolito in Europa Occidentale nel 1883.

I principali monumenti dell’area, come il Portico D’Ottavia e Piazza Mattei con la bellissima Fontana delle Tartarughe, saranno oggetto della visita, mentre con la memoria verranno ripercorse le vicende più tristi e le macchie incancellabili della città.

Mostre a febbraio a Roma

Frida Kahlo – Il caos dentro

È un’esperienza sensoriale la mostra – evento che già da qualche mese è ospitata negli spazi di SET e che fino al 29 marzo continuerà ad esplorare la complessità del mondo interiore di Frida Kahlo.

Tra le icone femminili più amate del Novecento, Frida Kahlo è l’artefice di opere che esprimono una geniale sensibilità e una forza trasgressiva, che raccontano le sue vicende autobiografiche, quel caos di eventi e passioni che rappresentano il nucleo della sua arte.

Le trasformazioni sociali e culturali del mondo a lei contemporaneo sono perfettamente raccontate nelle sue poesie, nelle pagine del diario, nelle fotografie che la ritraggono e negli abiti tipici del folklore messicano.

Si tratta di un percorso fotografico e interattivo che permetterà al pubblico di conoscere e capire la storia intima e personale di questa grande artista, attraverso un coinvolgimento totale del visitatore grazie anche all’uso della multimedialità.

Un percorso ricco di contenuti: autoritratti e dipinti in formato Modlight, opere originali del marito Diego Rivera, una galleria fotografica della coppia realizzata da Leo Matiz, lettere appassionate, pagine di diario, gioielli e abiti.

Inoltre, ad immergere ancora di più i visitatori all’interno di questa realtà sono le ricostruzioni degli spazi in cui Frida ha vissuto la sua vita, come la camera da letto, lo studio e il giardino di casa Azul, che permettono di comprendere in modo più profondo la radice delle sue ossessioni e della sua simbologia.

Taccuini romani

Un vero e proprio dialogo quello fra i dipinti di Diego Angeli e le fotografie di Simona Filippi scattate dalla sua polaroid: due autori molto lontani per contesto e forma linguistica ma certamente legati dal fascino della Città Eterna, Roma.

I 150 lavori, esposti al Museo di Roma in Trastevere dal 1 novembre al 23 febbraio, si incontrano nella mostra “Taccuini romani”, un’esposizione promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza capitolina a Beni culturali.

Si tratta di una mostra che nasce con l’obiettivo di valorizzare la produzione pittorica di Diego Angeli, in particolare la serie di 76 vedute del Museo di Roma in Trastevere, mettendola a confronto con altrettante istantanee di Simona Filippini a partire dal 1993, per il suo progetto Roma LOVE.

L’insieme dei dipinti a olio e su carta, cartone e legno, rappresentano l’unica testimonianza nota della produzione pittorica di Angeli, famoso per la sua raffinatezza ed eleganza che contraddistingue le riproduzioni degli ambienti aristocratici della Roma fine secolo XIX.

Particolarità quotidiane e apparentemente banali, invece, sono l’obiettivo preferito da Simona Filippini: una sedia vuota tra le colonne di un palazzo storico del centro, che, in qualche modo riesce a rendere Roma una città unica.

Concerti a febbraio a Roma

J-ax

I progetti per il futuro del rapper milanese finalmente non sono più un mistero!

Pochi giorni fa, infatti, è uscito il suo nuovo disco ReAle, tra gli album più attesi della stagione, al quale sta seguendo un Instore tour che non servirà soltanto all’artista per regalare autografi ai suoi fan, ma rappresenterà una piccola tournée con live unplugged.

Tra le varie date che vedranno Ax impegnato tra canzoni e abbracci per i suoi fan, quella di Roma è fissata per il 13 febbraio al Centro Commerciale Tiburtino Shopping Center di Guidonia.

Il progetto discografico, uscito in versione cd, digitale e in vinile con due dischi, è sicuramente una delle novità più apprezzate del nuovo anno appena iniziato, ma per tutti gli appassionati di J – Ax l’occasione di ascoltarlo dal vivo, cantare e saltare con lui è sicuramente un’occasione da non perdere.

Liam Gallagher

Non ti rassegni all’idea che gli Oasis si siano sciolti e ti “consoli” ascoltando Liam Gallagher?

Abbiamo una notizia che ti farà felice, perché il tuo beniamino sta tornando in Italia e si esibirà a Palazzo dello Sport a Roma il 15 febbraio!

Il primo singolo, del nuovo album, dal titolo “Shockwave” è stato super acclamato e ha debuttato in vetta alle classifiche dei vinili e alla Trending Chart, sottolineando la grande capacità di Liam di attirare sempre nuovi fan, che lo riconoscono come rock star mondiale.

Il cantautore sta portando in giro per l’Europa e l’Inghilterra il disco, con un tour che conta 23 date, di cui quella romana sarà sicuramente uno spettacolo coinvolgente e irripetibile.

Pin It on Pinterest

Share This